giovedì 12 luglio 2012

Chi ha titolo a rappresentare il M5S?

Ho comunicato a Grillo e allo staff le mie intenzioni, prima di partire, una decina di giorni fa (conservo le prove) e nessuno ha posto obiezioni. Io non ho comunicato uscite dal movimento. Come previsto dal non statuto, non sono iscritta ad altri partiti, non ho avuto condanne penali, inoltre non ho mai offeso nessuno. Con la lista Civica Modena5stelle-beppegrillo.it sono stata candidata 3 anni fa alle comunali risultando seconda. Alle regionali dell'Emilia Romagna, col Movimento5stelle, pure seconda dopo Favia. Qui si sono inventati le secondarie per scegliere me o Defranceschi. A Modena viene espulso Ballestrazzi, non me e non la Lista Civica di Modena, altrimenti sarebbe stato comunicato anche al capolista Guicciardi ed espulso pure lui. Dopo l'esito delle regionali, negli ultimi due anni, ho fatto la presidente del WWF Modena, impegno incompatibile con cariche e militanze politiche. Ed ora, ho questa possibilità e cerco di lavorare in consiglio comunale e non me lo consentono. Senza motivazione. A tal proposito e per i nuovi attivisti ricordo che tutto il lavoro per la presentazione della Lista civica di Modena5stelle e di quella delle regionali per il Movimento è stato sostenuto con banchetti, raccolta firme, fondi, autenticazione firme e quant'altro dall'allora gruppo attivo a Modena. Ora dite voi, chi ha titolo a rappresentare il M5S? Non io, già autorizzata tre anni fa e regolarmente eletta? Quali ulteriori autorizzazioni occorrono?

26 commenti:

  1. qui abbiamo ricostruito la vicenda
    http://movimentocaproni.altervista.org/blog/grillo-espelle-ancora/

    RispondiElimina
  2. Probabilmente dovrebbe confrontarsi con chi ha proposto, ovvero singoli cittadini appartenenti al movimento 5 stelle, il suo allontanamente in quanto nessuno tra i scriventi al blog la ricorda tra i candidati partecipativi.

    RispondiElimina
  3. http://www.beppegrillo.it/movimento/crea-la-tua-lista.html

    Google ha quasi sempre la risposta alle vostre domande... Ma, fare una lista per il movimento senza conoscere nemmeno il sito nazionale... La vedo complicata.

    LucaRa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sito nazionale lo conosco da anni, quando non si chiamava ancora Movimento5stelle, la Lista Civica Modena5stelle-beppegrillo.it c'era ed era stata certificata tre anni fa, ci sono i documenti, è stata rimossa.

      Elimina
  4. http://www.beppegrillo.it/movimento/elenco_liste.php

    Ah, dimenticavo, l'elenco delle liste certificate...

    Eh, mmmmh, no, non risulti.

    É proprio il principio del movimento. .. Democrazia diretta, non anarchia...

    LucaRa

    RispondiElimina
  5. dite che la lista non era certificata. Allora chi è questo signore che dichiara, con il sig. Beppe Grillo di fianco, di chiamarsi Vittorio Ballestrazzi ed essere il candidato sindaco con la lista Beppegrillo.it di Modena?

    http://www.youtube.com/watch?v=LcwncMgT5DY

    Anche YouTube ha quasi sempre le risposte.

    Caprone

    RispondiElimina
  6. dite che la lista non era certificata. Allora chi è questo signore che dichiara, con il sig. Beppe Grillo di fianco, di chiamarsi Vittorio Ballestrazzi ed essere il candidato sindaco con la lista Beppegrillo.it di Modena?

    http://www.youtube.com/watch?v=LcwncMgT5DY

    Anche YouTube ha quasi sempre le risposte.

    Caprone

    RispondiElimina
  7. Il moVimento 5 Stelle è un franchising elettorale e il propietario del marchio decide vita o morte delle singole liste. Se pensi che la decisione violi il non statuto assumitene la responsabilità e denuncialo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti Grillo può fare ciò che vuole, ma non dire che non era certificata. La scomunico perché mi sta sul cazzo è una motivazione valida secondo la filosofia di Grillo e del movimento ed è giusto che lo sia, ma qui espelle qualcuno che era certificato senza spiegarne il motivo.

      Elimina
  8. Una ricostruzione con le due campane: prego di leggere http://www.24emilia.com/Sezione.jsp?titolo=Il+MoVimento+5+Stelle+diviso+su+Defranceschi&idSezione=12527

    RispondiElimina
  9. Un estratto del comunicato del comune 5 Stelle di Modena:
    "Il MoVimento 5 Stelle di Modena e provincia - spiega la nota - si dissocia dall’ennesima e scellerata esternazione del consigliere comunale Vittorio Ballestrazzi a seguito delle dichiarazioni rilasciate agli organi di stampa in data 10 aprile. Vittorio Ballestrazzi, già all’indomani del suo insediamento in Consiglio comunale di Modena, ha escluso da tutte le attività della Lista Civica Modena 5 Stelle la maggior parte degli attivisti nonché dei candidati nella sua stessa lista, creando in tal modo un’insanabile spaccatura tra sè e chi lo aveva supportato fino a quel momento".

    Cipriano prosegue poi spiegando: "Giovanni Favia, essendo il candidato che ha ottenuto sia a Modena che a Bologna il maggior numero di preferenze, ha scelto di delegare ad un’assemblea composta dagli altri rappresentanti del territorio, provenienti da tutta la regione, la scelta del secondo consigliere piuttosto che scegliere lui in autonomia come previsto dalla legge elettorale. Inoltre le preferenze ottenute dai candidati regionali di Bologna e Modena non sono confrontabili in quanto ottenute in collegi differenti e con modalità diverse, poiché a Bologna hanno lavorato tutti per il successo della lista, mentre a Modena sono state fatte campagne personali".

    RispondiElimina
  10. Non tu, a quanto pare.

    RispondiElimina
  11. Scusate, ma da quanto dice la Sig.ra Poppi e da altri articoli non si riesce a capire molto, di questa faccenda.
    E' una COSA MOLTO IMPORTANTE che ci sia massima chiarezza!
    Uno come me che si avvicina al magico mondo M5S, non vuole avere ombre e dubbi (che nei partiti sono, purtroppo, certezze).
    Se si fa della pulizia e della trasparenza le bandiere del Movimento, le si devono perseguire fino in fondo!
    Altrimenti, non si è più credibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardi che tutte le informazioni sono in rete... per la trasparenza occorre sforzarsi un po...

      Elimina
  12. Io ho sempre pensato che in Democrazia, chi riceve più preferenze, è quello deve svolgere l'attività politica per cui si è candidato.
    Se si comporta male, sono d'accordo a espellerlo immediatamente.
    Ma se viene espulso o incoronato perchè questo è il volere del "capo", la chiamate ancora Democrazia?
    Io no. E non mi piace per niente.

    RispondiElimina
  13. Ma quali sono i legami tra la signora Poppi e il signor Ballestrazzi? Mi sembra provengano dalla stessa esperienza politica, e facciano più o meno lo stesso lavoro. Qualcos'altro? Non mi stupirebbe che i motivi di astio del secondo verso il M5S, siano fatti propri dalla signora. Un passaggio di testimone. Un cambio di nome e cognome, ma non di sostanza nell'atteggiamento verso il Grillismo, un caso sollevato ad arte? C'era proprio bisogno, signora Poppi, di rivendicare un simbolo che non le appartiene (e non voglio indagare le ragioni)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispondo dicendo che chi si occupa di ambiente a Modena viene sempre a conoscersi e in questo caso è stato il raddoppio dell'inceneritore. Il lavoro per la provincia di Modena è una coincidenza. Sono stato per 10 anni il responsabile del WWF provinciale e, come tale, un punto di riferimento per chi aveva delle problematiche ambientali da segnalare.
      Fondamentale è questo: le preferenze sopra a tutto e non si possono sindacare le preferenze se no si gioca al dittatore che permette solo ai preferiti di essere eletti.
      Grillo ha presentato una proposta di legge per il ripristino delle preferenze poi alla prima volta che il m5s si è confrontato con le preferenze ha fatto peggio di Berlusconi e Bossi etc...

      Elimina
    2. Caro Ballestrazzi, ricostruendo un po la vicenda pare anche che tale Emanuela Soncini nella sua "Fazione" del M5S di Modena e pare candidata nella lega 2009, sia la cugina di Sandra Poppi, questa informazione è vera o è falsa?.... Perché è scritta online sa... la smentisca. Perché racconta solo mezze verità sul voto popolare, quando poi la sua fazione non riconosce votazioni i cui regolamenti prima sottoscrive, e poi il Contini si mette a fare il cavilloso, e fa i contini? Lei ha chiaramente sbagliato inimicandosi tutto il Movimento, e quindi tradendone gli ideali... e infatti poi atterra nel nido accogliente della lega, dopo essere stato nei verdi... mi dica se non è Gattopardismo questo bah...Le sue mezze verità sono li in rete stia attento... se un giornalista volesse, le potrebbe esporre... io ci ho messo una giornata per trovare queste informazioni, e nella mia vita a Modena non sono mai stato... arrivederci...

      Elimina
    3. caro anonimo vedo che lei è informato a metà; ero un componente dei comitati, è vero che mi sono presentata nella lega ma solo per togliere voti al PD , che considero il cancro della nostra regione MA ho fatto campagna elettorale per il M5S - comportamento strano lo so, ma ormai lo sanno pure i sassi che sono fatta così - La parentela fra me è Sandra è solo una carta che certi idioti tirano fuori quando non hanno nessuna carta da giocare perciò sparano idiozie attaccandosi a questa cosa. Lei non è di Modena? mi fa piacere, cmq io sto aspettando, e le notizie ad oggi mi hanno dato ragione, qualcosa su favia .....vedremo che farà, dato che si è lamentato di mancanza di democrazia nel movimento ma se non erro questa "quisquiglia" gli sfuggi quando prese la sedia di Modena * Soncini Emanuela - il coraggio e la faccia per le mie azioni l'ho sempre messa e un anonimo .... mi fa compassione

      Elimina
    4. poi le dirò di più, carissimo anonimo, i ragazzi della lega a modena sono tutti bravi ragazzi con l'animo molto di sinistra con nell'anima i temi ambientali e di giustizia; Modena è uno schifo di città, come pure la nostra regione per colpa di altri che hanno la fama di essere "democratici" - Emanuela Soncini

      Elimina
  14. Anonimo delle 12:13,si qualifichi per nome cognome, come faccio io e si informi meglio. Il simbolo appartiene a Grillo,come tutti ma, la Lista Civica Modena5Stelle-beppegrillo.it che si candido'alle elezioni comunali a Modena nel 2009, era certificata come lo erano tutti i candidati. Che, come me, hanno speso tempo e denaro perchè potesse esistere. Venga a consultare la documentazione in ufficio.Io, legittimamente eletta dai cittadini modenesi, perchè non posso rappresentarla? Perchè qualcuno preferisce le more alle bionde? Perchè non sono simpatica a dieci persone? Perchè mi sono lamentata dell'esito delle regionali, quando si inventarono delle elezioni secondarie per escludermi? Di che cosa stiamo parlando?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè non spiega le ragioni del suo allontanamento dal M5S, con cui Grillo non c'entra niente? Ballestrazzi eletto e incapace di tenere unito con se il M5S... lotte intestine... indebite pressioni di tale Enrico Contini per non accettare elezioni svolte con un regolamento che lui stesso ha sottoscritto... perchè non dice che non ha potuto fare ricorso perchè tutte le procedure erano regolari, e in fondo anche la scusa del voto popolare è falsa: lei fu votata con il M5S, se io do il mio voto a un'esponente di una lista, il catalizzatore della preferenza è sia il simbolo che la persona; se la persona viene sfiduciata (e le elezioni secondarie sono chiaramente una sfiducia) perchè considera ancora quella volontà espressa in circostanze molto diverse...perchè poi ha accettato di parlare all'assemblea dei rappresentanti e non si è rifiutata categoricamente, e ha accettato di firmare il comunicato stampa? Perchè poi a posteriori si è smarcata come un politicuccio qualunque? Perchè dopo due anni ancora richiede di ottenere la poltrona dato che i suoi diritti sono palesemente decaduti? (ho trovato tutte queste informazioni online e non sono in alcun modo legato al M5S di Modena).... Risponda per favore.
      Cordialmente

      Elimina
  15. Caro Anonimo le rispondo volentieri. Quello che Lei ha scritto è una lettura che ci può stare. Come ci può stare che sono un cittadino impegnato in politica e non ho mai avuto poltrone con cui campare di politica. Sono stato eletto con un programma e l'ho seguito sempre. Non ho vincolo di mandato se non quello del programma e mi sono anche dimesso per rispettare una promessa elettorale. Cerchi chi tra gli eletti del m5s ha fatto altrettanto. Le secondarie le fanno i dittatori per giustificare a posteriori quello che avevano giá deciso stravolgendo la volonta degli elettori che avevano scelto con le preferenze. Si vada a leggere la proposta di legge presentata da Grillo in Parlamento. Tutto il resto è noia.

    RispondiElimina
  16. La Lista Civica Modena5stelle, è stata certificata nel 2009 con tutti i suoi componenti, che vi hanno contribuito attivamente,che ringrazio.

    Per fare un po di chiarezza, riporto un post di Enrica Manenti, attivista ed ex candidata, pubblicato da lei sul Blog di Grillo(nel post Rapporto Inail 2011, in fondo al quale lo staff mi diffida senza motivazione con un: P.S. Sandra Poppi non ha titolo a rappresentare il MoVimento 5 Stelle nè all'uso del logo ed è diffidata dal farlo.) e sul quotidiano Prima Pagina di oggi.

    "Devo informare e ricordare alcune cose , dato che ne sono stata testimone diretta come candidata alle Regionali nel Listino del Presidente. Se non fosse stato per Sandra Poppi, che ha raccolto e certificato firme,non si sarebbe potuta presentare la Lista del Movimento alle elezioni regionali del 2010, quindi Favia ( o De Franceschi) non sarebbe consigliere. Sandra ha avuto coraggio a provare ad iniziare da capo, quindi dai voti degli elettori e dal programma a 5 stelle nonostante fosse stata già maltrattata alle "secondarie". Anche allora si è utilizzata la diffamazione per danneggiarla, chissà cosa hanno scritto gli attivisti del Movimento allo staff ... ( che ovviamente non ha sentito l'interessata). Se molti non la conoscono - come dice Grotti su "Il Fatto" - non avevano elementi per giudicarla e chi conosce la Poppi in città la stima. Occorre anche ricordare che i principali dirigenti del movimento/partito 5 stelle a Modena ( i nomi che ricorrono sul web scambiandosi le "cariche" sono sempre gli stessi) non hanno mosso un dito per la campagna elettorale del Movimento nel 2010 e sono riapparsi solo in seguito all'importante successo elettorale, dimostrando una buona dose di opportunismo.
    Non è che la Poppi dà fastidio (avendo riscosso anche nel 2010 un personale successo elettorale) a chi è a caccia di poltrone o poltroncine ?
    Infine, nel Movimento 5 stelle ci si è abituati alle epurazioni, sempre senza un dialogo preventivo per capire le eventuali ragioni della "vittima". Questo è tutto meno che democratico... e poi si parla di democrazia diretta. Non ci siamo proprio : se si vuole tentare di operare secondo la democrazia diretta occorre prima rispettare gli elementari principi della democrazia "tradizionale" che è anche banale correttezza.
    Enrica Manenti - Modena
    ex Candidata Comune di Modena 2009
    ex Candidata Regionali 2010
    Enrica Manenti 12.07.12 07:41 "

    P.S. Vi informo che non rispondero'ad anonimi e mi riservo ovviamente di cancellare post offensivi e diffamanti.

    RispondiElimina
  17. Confermo parola per parola quanto detto da Enrica Manenti, avendo fatto campagna elettorale per le regionali dal primo all'ultimo giorno a Modena.
    Tutta la mia stima personale a Sandra, splendida persona.

    Dr. Matteo Goldoni
    Ex-Attivista ed auto-espulso
    Candidato alle comunali 2009 e quinto arrivato per numero di preferenze

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo in toto quanto scritto dal dott. Goldoni e da Enrica Manenti. La campagna elettorale è stata fatta dal sottoscritto (coofondatore della lista civica) con una dozzina di persone mentre il gruppo che ora ci attacca e pretenderebbe le dimissioni della signora Poppi, non ha speso ne un soldo ne una goccia di sudore x i banchetti la raccolta firle e la campagna elettorale. Il sig. Favia (abbiamo la registrazione) disse a me che se fosse stato eletto a MO, BO e RE si sarebbe tenuto Bologna, poi per far posto all'amicco Defranceschi, da soli 4 mesi nel movimento, a danno della Poppi da più di 2 anni nel Movimento ha inventato le secondarie (che non esistono da nessuna parte) per affermare che le preferenzeprese a MO e BO non erano confrontabili perchè prese in contesti diversi (non ridete ha detto proprio così). E affanculo tutti quelli che hanno votato le preferenze credendo di essere in democrazia (parola di cui Favia e Grillo con ogni evidenza ignorano il significato). Personalmente penso che da Berlusconi a Grillo le differenze siano in 15 anni di età e 4 lettere nella lunghezza del conognome perchè come comportamenti politici sono squallidamente identici. Io l'ho capito dopo tre anni di lavoro intenso e durissimo nel movimento, prego che gli italiani non debbano sciropparsi un altro schifoso ventennio dopo quelli di Benito e di Silvio.
      Enrico Costantini - analista finanz. indip. - opinionista economico x la SBS TV di Sidney.

      Elimina